Nane Zavagno
fiamma solidificata
bituminosa e scabra
macigno enigma
psiche profonda
origine della forma



la natura mi ha trascinato verso e oltre l'essenziale
Nane Zavagno
Nane Zavagno
un grande rosone
ieratico come un totem
sembra provenire
da civiltà lontane
mai esistite
e quasi riporta
sui percorsi concentrici
codici segreti
di scritture immaginarie
Vittorio Sgarbi


Zavagno
maestro riconosciuto
a livello internazionale
ha conquistato al mosaico una nuova esaltazione
materica
lo ha reso nuovamente
lingua viva
Isabella Reale
Nane Zavagno
alluminio anodico
estroflesso
e riflettente
come
un bassissimo
rilievo
di purezza
donatelliana
Alfonso Panzetta


alibi primo
di Zavagno
è lo stupore
alibi secondo
una sorta di ottimismo
della geometria
alibi terzo
è il gusto
per i materiali
Elio Bartolini
Nane Zavagno
struttura modulare
verticale e curvilinea
di effetto monumentale
eppure di piccole dimensioni
Enrico Crispolti


Zavagno cerca un colloquio
anche a livello comunitario e urbano
e di ciò gli va dato merito
Umbro Apollonio
Nane Zavagno
scultura in rete d'acciaio
trasparente e interattiva
linee essenziali
forme originarie
paradigmi dell'arcaico
e del futuribile



Zavagno è il ritorno al luogo
lo spazio naturale
che prende il posto
della collocazione artificiale
Tito Maniacco
Nane Zavagno
pittura pastosa
densa, materica
e gestuale
segni
di complesse variabili
dell'esistere
Angelo Bertani


visione
fortemente sintetica
metafora del reale
in presa diretta
Giancarlo Pauletto
Nane Zavagno
la luce del nero:
allusiva
cosmica
misteriosa
Nane Zavagno
in un attimo
Nane Zavagno
scompone e riforma
la realtà
sottratta all'incubo



nei segni è riflesso
l'umore dell'uomo
la sua ansia di capire
Paolo Rizzi